Amici del Nidiaci in Oltrarno

In difesa del Bartlett-Nidiaci-Palazzo Santarelli storico spazio dei bambini di San Frediano in Firenze

I Bianchi, Marco Baldesi si dimette

Dal Corriere Fiorentino apprendiamo di un altro colpo all’Oltrarno:

Calcio Storico, lo strappo dei Bianchi

Il presidente Marco Baldesi si dimette e scrive al sindaco: «Non è cambiato niente, tutto è rimasto uguale»

di Jacopo Storni

Riscoppia la polemica attorno al Calcio Storico, a poco più di due settimane dall’inizio del torneo. Questa volta ad innescare la querelle sono le dimissioni del presidente dei Bianchi Marco Baldesi, già dimissionario lo scorso anno ma poi convinto dal sindaco Nardella a ritirare le dimissioni.

«Il sindaco mi aveva promesso un cambiamento vero all’interno del Calcio Storico — dice Baldesi motivando la sua scelta — Ma questo cambiamento non c’è stato e ormai, a pochi giorni dall’inizio del torneo, ho perso la speranza e ho amaramente constatato che ogni sforzo è stato inutile». Quando parla di cambiamento, Baldesi fa riferimento in particolar modo a «un cambio delle logiche, dei gestori e dei principali attori del torneo». In altre parole, Baldesi chiedeva la sostituzione del presidente e della direzione della Commissione disciplinare. Il motivo? «I gestori del torneo non sono super partes e rispondono a logiche di piazza e favoritismi». Il presidente dimissionario dei Bianchi, che ha scritto una lettera di dimissioni al sindaco, ritiene che ci siano stati atteggiamenti di «favoritismo nei confronti degli Azzurri». Secondo Baldesi, «il limite è stato veramente superato quando l’anno passato si è permesso ai nostri avversari, pur di disputare la partita, di schierare oltre metà squadra di non residenti in plateale e arbitraria deroga al regolamento».

 Nella sua lunga lettera inviata al sindaco, Baldesi parla anche dell’importanza del Calcio Storico come strumento fondamentale di radicamento nei quartieri: «Abbiamo creduto e crediamo che un legame vero e autentico con il nostro quartiere e con la città, sia necessario per dare maggior forza a un impegno e ad una passione che si vedrebbero sminuiti se vissuti solamente per un mese all’anno, impegnandoci per questo ad organizzare iniziative che abbiano un vero valore di aggregazione e solidarietà sociale. Ci rendiamo conto purtroppo del fallimento di tutti i nostri sforzi».

Era stato proprio Marco Baldesi, in questi ultimi anni, a riavvicinare i Bianchi all’Oltrarno, portando nelle strade del quartiere iniziative promosse direttamente dai calcianti: dalla merenda all’albergo popolare alla pulitura della fontana di piazza Santo Spirito.

Queste dimissioni però non sembrano sorprendere il presidente del torneo Michele Pierguidi che ha commentato la scelta di Baldesi senza risparmiare qualche frecciata: «Aveva già annunciato più volte le dimissioni, alla fine lo ha fatto davvero. Il cambiamento nel Calcio Storico c’è stato, è soltanto Baldesi che non lo vede. É già un grande cambiamento il fatto che, a distanza di 30 giorni dal torneo, tutti i Colori abbiano già presentato le liste con 60 calcianti. E poi — aggiunge Pierguidi — ogni mese i rappresentanti delle squadre discutono tutti assieme del futuro del torneo».

Per Baldesi, però, queste riunioni «sono servite a poco» visto che «i cambiamenti sono stati insignificanti» e visto che «le indicazioni dei quattro saggi nominati dal sindaco sono state disattese».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno Onlus - email giardinonidiaci@gmail.com - tel. 349-1575238
C.F. 94 226 290 487 IBAN IT-58-N-06230-02811-000056733234
Frontier Theme
Skip to toolbar