Amici del Nidiaci in Oltrarno

In difesa del Bartlett-Nidiaci-Palazzo Santarelli storico spazio dei bambini di San Frediano in Firenze

L’assessore non si fa interrogare

Per il secondo lunedì di seguito, l’assessore all’urbanistica Elisabetta Meucci ha evitato di rispondere a ben quattro interrogazioni sul Bartlett-Nidiaci.

Si tratta di interrogazioni sui seguenti temi:

1) Visto che l’Amministrazione ha più volte promesso di agire solo con l’accordo delle realtà dell’Oltrarno, cosa ne pensa del fatto che la totalità dei votanti dell’associazione che rappresenta le persone che usufruiscono del giardino ha dichiarato la propria opposizione all’accordo proposto dal privato?

2) Nel febbraio del 2013, il privato si è impossessato a quanto pare illegalmente di una striscia di proprietà pubblica in più, recintandola prima con un muro di legno e poi con una rete metallica. Il Comune ha fatto causa solo nell’aprile del 2014. Adesso è uscita la sentenza. Non l’abbiamo ancora vista, ma a quanto ci riferiscono direbbe più o meno: il Comune avrebbe ragione nel merito, ma perde perché ha tardato oltre un anno a formulare il ricorso.

3) Come mai, nonostante ripetute sollecitazioni da oltre due anni, l’Amministrazione comunale ha permesso che venissero tolti e poi “rimescolati” i numeri civici sul palazzo della vecchia Ludoteca? (Qui l’Ufficio della Toponomastica ha fatto prima dell’assessore, evidentemente imponendo che venissero rimessi i numeri).

4) L’accordo proposto dal privato prevede la costruzione di un edificio di 200 metri quadri proprio nell’unico angolo del giardino dove ci sono storiche e bellissime alberature, che fine faranno?

Lunedì 16 marzo, l’Assessore Meucci si è semplicemente alzata ed è uscita dall’aula prima che si arrivasse a discutere delle interrogazioni, che quindi sono state rinviate a lunedì 23 marzo.

Ieri c’era una gran folla, e il motivo un po’ ci riguarda – pare che nelle scuole materne comunali, ci saranno insegnanti solo la mattina, senza compresenze, per il resto saranno sostituite da una cooperativa che non sarà certo alla stessa altezza.

L’assessore Meucci è stata vista nei corridoi, ma non in aula, e ha risposto, per iscritto, a una sola interrogazione, quella riguardante la sentenza sulla striscia: non abbiamo potuto leggere il testo della risposta, ma dalla replica del consigliere interrogante, si deduce che abbia detto che la colpa sarebbe delle opposizioni che hanno sollevato la questione solo nel mese di giugno del 2013.

La nostra Associazione non ha certo intenzione di entrare in polemiche politiche, ma il buon senso vorrebbe che fosse il Comune stesso ad accorgersi di un’eventuale occupazione abusiva di suolo pubblico (già segnalata peraltro dalla popolazione molto prima); e comunque il giugno del 2013 non è l’aprile del 2014.

La prossima tappa sarà la votazione sul Regolamento Urbanistico, che avverrà a partire da mercoledì 1 aprile, sembra per grandi blocchi tematici, ma il metodo non è ancora stato deciso.

Vi terremo informati!

2015_03_23_laura-salone-dugentoNel Salone de’ Dugento, la segretaria e la vicepresidente dell’Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno Onlus uniscono il privato e il politico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno Onlus - email giardinonidiaci@gmail.com - tel. 349-1575238
C.F. 94 226 290 487 IBAN IT-58-N-06230-02811-000056733234
Frontier Theme
Skip to toolbar